QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Una sintesi e le linee guida ufficiali.

DISTANZE FISICHE: È stato finalmente precisato che il metro di distanza deve essere calcolato da “bocca a bocca” e questo significa che, rispettando il distanziamento, ogni aula potrebbe accogliere in teoria un numero massimo di studenti pari – ma in realtà inferiore, per la presenza dei docenti e dei varchi di passaggio – a quello dei metri quadri della sua superficie.

CAPACITÀ DELLE AULE: E’ stato realizzato un cruscotto che verrà compilato dagli Enti Locali che permetterà di conoscere in tempo reale l’effettiva capienza delle aule e questo, unito alla conoscenza del numero effettivo di alunni per classe, darà informazioni precise sulla capacità di ciascuna aula di accogliere gli alunni.

TEST: Screening e test a campione per professori, alunni e operatori della scuola. 

MASCHERINE: Non sono soggetti all'obbligo di utilizzo della mascherina gli studenti con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina e i minori di sei anni, rimane la possibilità da parte del CTS di valutare a ridosso della ripresa scolastica la necessità dell’obbligo di mascherina per gli studenti (soprattutto della scuola primaria).

DIDATTICA IN PRESENZA: Per la scuola secondaria di I e II grado, al fine di ridurre la concentrazione di alunni negli ambienti scolastici, potranno essere in parte riproposte anche forme di didattica a distanza, per l’infanzia e la primaria la didattica sarà in presenza.

QUANDO SI RIPARTIRÀ: Il 14 settembre. Le istituzioni scolastiche hanno l’opportunità di coinvolgere a partire dal 1 settembre, in percorsi di valorizzazione e potenziamento, gli alunni che devono consolidare gli apprendimenti e le competenze avendo concluso l’a.s. 2019-20 con lacune.

CONTROLLO TEMPERATURA ALL’INGRESSO: All’ingresso della scuola NON è necessaria la rilevazione della temperatura corporea.

EDUCAZIONE FISICA: Per le attività di educazione fisica, qualora svolte al chiuso (es. palestre), dovrà essere garantita adeguata aerazione e un distanziamento interpersonale di almeno 2 metri

ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA: Le istituzioni scolastiche possono avvalersi delle forme di flessibilità derivanti dallo strumento dell’Autonomia per attuare misure di contenimento del virus:

- una riconfigurazione del gruppo classe in più gruppi di apprendimento;

- una frequenza scolastica in turni differenziati;

- una diversa modulazione settimanale del tempo scuola, su delibera degli Organi collegiali competenti.

Le istituzioni scolastiche avranno cura di garantire, a ciascun alunno, la medesima offerta formativa, ferma restando l’opportunità di adottare soluzioni organizzative differenti, per realizzare attività educative o formative parallele o alternative alla didattica tradizionale.

L’arrivo a scuola degli alunni potrà essere differito e scaglionato in maniera da evitare assembramenti nelle aree esterne e nei deflussi verso l’interno, nel rispetto delle ordinarie mansioni di accoglienza e di vigilanza attribuite al personale ausiliario. La specifica tematica sarà oggetto di disamina nei Tavoli regionali operativi attivati per contrastare l’emergenza.

Allegati:
Scarica questo file (Le linee guida.pdf)Le linee guida.pdf5142 kB

 


                

                                                                                                                                                                                                           

 

IN PRIMO PIANO

 

URP

D.D. 2° Circolo "Aldo Moro"
Via Ferdinando Magellano - 06024 Gubbio (PG)
Tel: +39 075 9273919
Fax: +39 075 9222301
PEO: pgee03700g@istruzione.it
PEC: pgee03700g@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. PGEE03700G
Cod. Fisc. 83002390546
Fatt. Elett. UFN1MQ